Diario dei consumi di frutta e verdura

MIRO AI COLORI è un vero e proprio diario dei consumi di frutta e verdura di tutta la classe su 5 giorni. Lo scopo del diario settimanale è quello di visualizzare le porzioni di frutta e verdura mangiate in classe dai bambini e dall’insegnante nell’arco di cinque giorni e di promuovere così un’alimentazione varia, garanzia di un appropriato ed equilibrato apporto di nutrienti. In allegato a queste istruzioni trovate un disegno/diario con i cinque cerchi delle Olimpiadi: ogni cerchio indica un giorno della settimana, diviso al suo interno in cinque parti, ognuna delle quali rappresenta uno dei cinque colori del benessere (diario). Riportate su un cartellone i cinque cerchi delle olimpiadi così come rappresentati sul diario. Ogni giorno della settimana disegnate o ritagliate dai giornali, il frutto/verdura effettivamente mangiato di fronte ai compagni, ponendo attenzione ad inserire il disegno, o l’immagine da incollare, nel riquadro del colore corrispondente (ad esempio, se si mangia una mela rossa di lunedì, disegnare la mela nella porzione di colore rosso all’interno del cerchio lunedì). Il frutto deve essere mangiato e non solo assaggiato per poter costituire una porzione, l’insegnante e i compagni ne saranno testimoni. Siate leali!!! Poiché ci saranno più bambini a mangiare lo stesso frutto/verdura, disegnare il frutto/verdura una sola volta inserendo il numero delle porzioni all’interno del disegno. Ad esempio, se in una classe di 20 bambini, il lunedì, 17 mangiano una mela rossa e 3 mangiano una zucchina, bisognerà disegnare o incollare nel riquadro rosso una sola mela rossa riportando all’interno della stessa il numero 17, mentre nel riquadro verde dello stesso giorno bisognerà disegnare o incollare la zucchina con il numero 3 al suo interno, come nel disegno accanto. Ricordiamo che una giusta porzione di frutta equivale a circa 150g (1 frutto medio o due frutti piccoli), una di ortaggi a 250 g (1 finocchio, 2 carciofi…) e una di insalata a 50 g. ………e adesso via al gioco!!!!

Ecco alcuni prodotti e i loro colori:

  • Bianco (Banane, Cavolfiori, Finocchi, Mele, Pere, Porri, Rape bianche);
  • Rosso (Amarene, Anguria, Arancia rossa, Cavolo rosso, Ciliegie, Fragole, Lamponi, Mele rosse, Melograno, Peperoni rossi, Pomodoro, Pompelmo rosa, Radicchio rosso, Rape rosse, Ravanelli, Ribes);
  • Blu-viola (Carote viola, Fichi, Melanzane, Mirtilli blu, Mirtilli neri, More, Prugne, Radicchio, Ribes neri, Susine, Uva);
  • Giallo-arancione (Albicocche, Arance, Ananas, Carote, Mango, Mandaranci, Mandarini, Meloni, Peperoni gialli, Pesche gialle, Pesche, Pompelmo giallo, Zucca);
  • Verde (Asparagi, Broccoli, Carciofi, Cavolini di Bruxelles, Cavolo verde, Cetrioli, Crescione, Kiwi, Indivia, Insalata, Peperoni verdi, Piselli, Rucola, Sedano, Spinaci, Uva, Verza, Zucchine).

Le spremute, i frullati e i centrifugati sono da considerarsi equivalenti ad una porzione di frutta e verdura. Le cipolle valgono (e sono bianche o rosse) solo se consumate come contorno. Non sono considerati validi, ai fini del diario, succhi di frutta, gelati e patate (che, ricordiamo, non sono una verdura). Al termine della settimana di rilevamento, l’insegnante dovrà scrivere nella tabella del file “registro”, in corrispondenza di ogni giorno e di ogni colore, le porzioni di frutta/verdura mangiate dalla classe. Ad esempio, se i bambini di una classe il lunedì hanno mangiato complessivamente 20 fragole, l’insegnante dovrà riportare nel registro, in corrispondenza della riga del lunedì, nel riquadro della colonna del colore rosso, il numero 20. Alla fine della settimana, il docente dovrà sommare tutti i valori presenti (righe e colonne) nella tabella del file “registro” e scrivere il risultato ottenuto nell’apposito riquadro, insieme a tutte le informazioni richieste (nome del plesso, codice meccanografico del plesso, data di rilevamento, classe, n. alunni, insegnante, mail insegnante). L’insegnante sarà ovviamente garante della veridicità di quanto riportato. Il cartellone dovrà essere fotografato e caricato, insieme al registro.pdf compilato, sul portale Olimpiadi della frutta dopo aver effettuato l’accesso con le vostre credenziali (nome utente e password) a http://olimpiadi.fruttanellescuole.gov.it/accesso-docenti

A questo punto selezionare dal menu “specialità olimpiche” la scheda “Miro ai colori”: in questa pagina cliccare sul pulsante “carica elaborato”. Si ricorda che il registro è un pdf editabile, ovvero compilabile direttamente dal pc.

Vincitori SCHEDA 3

   

Le regole

•    A cadenze periodiche verranno inviate alle email di tutti gli iscritti le indicazioni e i tempi di consegna per ogni attività.
•    Le attività consisteranno in incarichi da svolgere in classe, dei quali dovrà essere rimandata testimonianza, come da indicazioni specificate nella scheda stessa (foto, disegni, video, elaborati scritti).
•    L’elaborato deve essere inviato informato .jpg, se foto, in formato .pdf o .doc se è un elaborato scritto o un disegno, in formato .mov se video.
•    Ogni alunno dovrà contribuire alla composizione dell’elaborato della sua classe.
•    Non è obbligatorio aderire a tuttele schede inviate, tuttavia l’assiduità alla partecipazione sarà tenuta in considerazione nella valutazione

Modalità di valutazione
•    Gli elaborati saranno esaminati da un’apposita Commissione che avrà il compito di definire la graduatoria per l'attribuzione del premio in palio.
•    La Commissione sarà composta da esperti di educazione alimentare e comunicazione e ricercatori del CREA.
•    I criteri per la valutazione deglielaborati saranno:
-    aderenza al tema proposto;
-    capacità di rappresentazione del tema;
-    originalità;
-    partecipazione dell’intera classe.
Il giudizio della Commissione è insindacabile e inappellabile. La Commissione si riserva la possibilità di assegnare uno o più premi speciali.

Il premio
Il campionato interscolastico sarà  su base nazionale e le quattro classi vincitrici, selezionate per macroregioni (nord, centro, sud, isole), avranno diritto a veder pubblicatii propri lavori su un volumefinale, che sarà inviato non solo all’insegnante ma anche a tutti gli alunni.