La mela: l’incantevole complessità della vita


La biodiversità dei frutti
La diversità biologica (in breve biodiversità, dove “bio” vuol dire vita e “diversità” significa varietà) indica le differenti forme di vita sulla Terra, frutto di miliardi di anni di evoluzione biologica, e si è distribuita in modo disomogeneo, dipendendo fortemente dalle condizioni climatiche. Comprende tutte le numerosissime specie di animali, piante e altre forme di vita, nonché le varietà che esistono all’interno di ciascuna specie. Parlando di vegetali, possiamo dire che ogni specie cresce in determinate condizioni ambientali e di suolo; per questo piante di una stessa specie nate in luoghi e terreni diversi presentano caratteristiche chimico-fisiche e nutrizionali differenti e arricchiscono non solo la nostra alimentazione ma anche le nostre tradizioni. L’Italia mostra, infatti, la maggiore diversità di tipi e di copertura di suoli e la maggiore biodiversità del suolo fra tutti i Paesi europei e mediterranei. La diminuzione della diversità genetica e l’estinzione delle specie vegetali può portare alla perdita di piante dalle quali dipendiamo per il cibo, il riparo, le medicine, ecc…, pertanto la conservazione delle risorse genetiche (che sia nel loro habitat naturale, dove si sono adattate, o in orti botanici e banche dei semi) è la chiave della nostra sopravvivenza.

L’albero della biodiversità
…oggi scopriamo la “diversità” delle mele:
Avere differenti tipi di mele ci da la possibilità di mangiarle per un periodo di tempo più lungo durante l’anno perché, grazie alle loro differenze, maturano in momenti diversi, in regioni diverse e su suoli differenti. La mela ha forma varia, per lo più sferica, con polpa croccante, talora farinosa, e buccia di vario colore. Le numerose varietà si classificano a seconda del periodo di maturazione.

…e adesso via al gioco!!!!
Disegnate quattro alberi, uno per ogni stagione.
Cercate e ritagliate da giornali, riviste, volantini, oppure da vostre foto scattate al mercato, tutti i tipi, i colori e le forme di mele che riuscite a trovare. Incollatele sull’albero della stagione corrispondente, specificando accanto all’immagine il nome della varietà trovata.

Risultati Attività

Queste le graduatorie per macroregione sulla base delle quantità di frutta e verdura consumate, per un totale di 453 classi e 8713 alunni che, suddivisi nelle 4 macroregioni, si sono classificati: